Notizie

ANCORA UNA VOLTA “PORTE APERTE” ALLA ECOSISTEM, PER RIPETERE IL SUCCESSO DEGLI ANNI PASSATI

E’ stata scelta ben definita quella partita qualche anno addietro da parte di Ecosisistem. Far conoscere in maniera adeguata con verifiche sul posto, l’economia circolare, tanto decantata dai nostri politici ed amministratori pubblici ed evidenziata dalla stampa mondiale.

Gli studenti in visita, oltre 2.000 l’anno, hanno potuto appurare che grazie ad impianti tecnologicamente all’avanguardia ed una differenziata ben sviluppata è possibile valorizzare il rifiuto per far si che sempre meno lo stesso finisca in discarica e si riesca a produrre con la “materia prima seconda” altri beni o strumenti d’uso comune rispettando l’ambiente.

Ad aprire “Porte Aperte 2019\2020”  sono state alcune classi (seconde) dell’Istituto Tecnico Attività Sociali “B.Chimirri” di Catanzaro.

Breafing iniziale nella sala multimediale con il gioco interattivo “Conosci Ecosistem?”, in pratica gli studenti vincitori del gioco, hanno ricevuto una borraccia in alluminio, nella speranza che il “plastic free” sia recepito dalle giovani generazioni dopodichè  visita dell’impianto del comparto 11 dell’area industriale di Lamezia Terme.

Particolarmente attenti ed incuriositi dall’impianto di Soil Washing che lava e seleziona terreni, scorie e sedimenti per permettere dopo l’operazione, l’avviamento al recupero.

Entusiasta l’Amministratore Delegato Ecosistem, Salvatore Mazzotta, che ha dichiarato “E’ una delle nostre ‘mission’ nel campo della comunicazione esterna per la nostra attività, ospitare gli studenti degli istituti calabresi, dalla scuola elementare fino agli istituti superiori. L’economia circolare deve poter essere compresa in maniera diretta dai nostri giovani che diventeranno cittadini a tutti gli effetti, nel proseguo dei loro studi e della vita sociale, una differenziata effettuata in maniera adeguata e rispetto dell’ambiente sono principi indissolubili da evidenziare e promulgare”.